0

Virtual Wine col Prosecco Superiore

Imparare divertendosi. Si chiama anche edutainment ed è la forma scelta dal Consorzio di tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg per promuovere e far conoscere meglio ai suoi consumatori origini, lavorazione e qualità del Prosecco Superiore Docg. L’iniziativa, lanciata lo scorso 22 gennaio, ha visto come sua prima realizzazione un video illustrativo di 12 minuti, una vera e propria lezione di base sul Superiore, realizzato da Newton 24, società del Sole 24 Ore specializzata in formazione, sotto la guida di Andrea Notarnicola, con la presenza di docenti come Giulia Pussini, Giancarlo Vettorello, Aurora Endrici, Filippo Taglietti, Debora Franceschi e Simone Vincenzi. Al video-corso seguirà quindi un vero e proprio test per verificare quanto si è appreso. L’obiettivo è soprattutto quello di comunicare la differenza del Superiore, attraverso il suo territorio e i suoi vitigni, il metodo di coltivazione e di spumantizzazione, con consigli relativi anche alla degustazione e agli abbinamenti corretti. Una vera e propria visita virtuale sul Conegliano Valdobbiadene, con un’attenzione particolare agli appassionati dei mercati esteri, visto che il video è realizzato oltre che in italiano anche in inglese e tedesco, utile soprattutto per chi non ha la possibilità di visitare personalmente il territorio.  Ma quali sono gli effetti positivi di un’iniziativa del genere e come migliorarla ulteriormente? Per scoprirlo abbiamo coinvolto quattro esperti di comunicazione, in diversi generi, Moreno Faina, direttore dell’Università del Caffè Illy, iniziativa di didattica e divulgazione con obiettivi simili alla Conegliano Valdobbiadene Wine Academy, la blogger ed esperta di comunicazione per immagini Francesca Ciancio, la wine educator americana Tracy Ellen Kamens e l’importatore tedesco Eberhard Spangenberg, della Garibaldi Weinimport di Monaco, storico importatore di vini italiani che ha ricevuto anche un premio dal Gambero Rosso come migliore importatore nel comunicare lo stile italiano.

Continue Reading

0

I primi 18 anni di Primavera del Prosecco

Quindici mostre sul territorio, 300 mila visitatori l’anno, oltre 2000 volontari coinvolti. Sono i numeri della Primavera del Prosecco Superiore Docg, sicuramente la manifestazione più nota, longeva e attrattiva dell’area storica del Conegliano Valdobbiadene. Che quest’anno, in partenza il 16 marzo a Santo Stefano di Valdobbiadene per concludersi il 23 giugno a Vittorio Veneto, festeggia la sua diciottesima edizione, quella della maturità, come spiega Giovanni Follador, presidente Comitato Primavera del Prosecco: “In questi 18 anni di attività abbiamo raggiunto dei risultati che, all’inizio, certo non ci aspettavamo. Riuscire a mettere insieme 15 mostre con organizzazioni autonome, particolarità diverse e direi anche con campanilismi diversi, non è stato facile. Merito va, senza dubbio, alla squadra che in questi anni siamo riusciti a creare, composta di elementi diversi ma che hanno saputo valorizzare e qualificare gli aspetti di quella che oggi possiamo definire una manifestazione matura”.

Continue Reading